Menu

Title

Subtitle

Il Passo 4 del Documento di valutazione dei rischi standardizzato (Dvr Sicurezza Semplificato)



Considerato uno dei documenti più importanti per raggiungere la piena efficienza dell'impianto della prevenzione strutturato in azienda, nonché uno dei principali obblighi del Datore di lavoro, il Documento valutazione rischi (DVR) viene elaborato in formula ridotta da tutte le imprese fino a 50 dipendenti che non rientrino nella lista di imprese speciali (quelle che per pericolosità e materiali trattati devono presentare il dvr normale, prescindendo dal numero dei dipendenti).


Per tutte le aziende fino a 50 dipendenti entra in vigore il Dvr Sicurezza Standardizzato, detto anche Dvr Semplificato per via appunto di una procedura guidata molto più amichevole e semplice da trattare. Si tratta a ben vedere di una semplificazione normativa riservata alle piccole imprese, ed in generale a quelle che non presentano particolari livelli di pericolosità.


Ma che cos'è in concreto la procedura standardizzata e come compilare il relativo modello di Dvr Sicurezza? Anzitutto si tratta di un documento cartaceo, la cui forma (che per legge può essere libera) viene in questo caso preimpostata e racchiusa in un formato dedicato. A disposizione del consulente (RSPP) l'intera modulistica composta da una serie di Moduli che andranno compilati secondo le procedure indicate, le istruzioni operative necessarie per completare i moduli, e le disposizioni generali a cui bisogna attenersi quando ci si approccia alla vicenda. La procedura standardizzata prevede 4 passi fondamentali per eseguire le operazioni di compilazione, il quarto ed ultimo passo è rappresentato dalla "definizione del programma di miglioramento".


PASSO 4 : DEFINIZIONE DEL PROGRAMMA DI MGLIORAMENTO


Si fa espresso riferimento alla definizione di un cronoprogramma dei miglioramenti da attuare dell'impianto della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Il D.Lgs. 81/2008 nel disciplinare il documento valutazione rischi , richiama esplicitamente la necessità di prevedere azioni di miglioramento delle misure attuate e delle prescrizioni impostate a carico dei lavoratori, questo perchè non c'è mai fine alla ricerca di un ambiente salubre e sicuro dove lavorare in piena sicurezza.


Le misure ritenute opportune per il miglioramento della tutela della salute e sicurezza dei lavoratori dovranno essere indicate nella colonna 6 . Nella colonna numero 7 andranno caricati i dati relativi all’incaricato/i della realizzazione (che può essere lo stesso datore di lavoro oppure il RSPP), delle misure di miglioramento e la data di attuazione delle stesse (colonna 8). Per programma di miglioramento si intende il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza. Un esempio a ciò può essere dato dall'implementazione in azienda di un sistema gestionale atto a controllare periodicamente il reale funzionamento delle misure preventive adottate.


La procedura standardizzata offre anche le istruzioni operative per una corretta compilazione del Dvr Semplificato e dal punto di vista metodologico, suddivide le misure di prevenzione e protezione previste per il piano di miglioramento, tra quelle tecniche, procedurali, organizzative, dispositivi di protezione individuali, formazione, informazione e addestramento, sorveglianza sanitaria. L'intera modulistica disponibile per il Documento di valutazione dei Rischi semplificato secondo la procedura standardizzata può essere integrata a discrezione del Dvr Datore di lavoro per aumentare ulteriormente il livello di efficienza e validazione dei pericoli presenti.


FIRMA E DATA CERTA


Da quanto sin qui esposto si capisce come le procedure standardizzate rappresentano un valido miglioramento e semplificazione degli obblighi normativi e burocratici in capo alle piccole aziende, che invero avrebbero sofferto un sistema ben più complesso ed astruso. Si ricorda in conclusione che il documento deve essere munito di “data certa” o attestata dalla sottoscrizione del documento, ai soli fini della prova della data, da parte del RSPP, RLS o RLST, e del medico competente, ove nominato. Anche la firma è un elemento essenziale, senza la quale il Dvr Standardizzato così prdototto non risulterebbe valido ai fini legali e normativi.



Go Back

Comment